Festino Santa Rosalia, nessuna sfilata ma carro restituito alla città - itPalermo

itPalermo

COSA FARE CULTURA FESTE E SAGRE

Festino Santa Rosalia, nessuna sfilata ma carro restituito alla città

Festino Santa Rosalia

Tra festa religiosa e momenti anche laici, per i palermitani il Festino di Santa Rosalia è un appuntamento imperdibile e irrinunciabile. La pandemia anche quest’anno ha modificato il programma. Una ricorrenza che non vedrà sfilare il carro della Santa patrona di Palermo lungo il Cassaro ma che sarà protagonista in modo differente.

Festino di Santa Rosalia, il carro restituito alla città

L’intero programma è stato presentato nel salone Filangeri del Palazzo Arcivescovile a far gli onori di casa Monsignor Corrado Lorefice. “Il Festino sarà una rinnovata opportunità anche in questo periodo, di poter riconsiderare la figura di Santa Rosalia- ha sottolineato l’Arcivescovo – perché ci dice che abbiamo dinnanzi un’unica via ovvero quella di prenderci cura gli uni dagli altri”.

E accanto al tavolo presieduto dall’Arcivescovo, una ricostruzione in scala del carro trionfale. Questo sarà trasportato la notte del 9 luglio da piazza del Parlamento ai Quattro Canti dove illuminato e recintato sosterà per qualche giorno. Il carro venne costruito nel 2019 dai detenuti della casa circondariale dell’ Ucciardone di Palermo. Lo scorso è stato oggetto di qualche atto vandalico durante la sua  permanenza in piazza Bellini. 

Img 4939
Il carro la notte del 9 luglio sarà trasportato da piazza del Parlamento ai Quattro Canti-Foto di Ambra Drago

L’opera di restauro del carro per il Festino di Santa Rosalia

Ecco che l’amministrazione comunale ha affidato alla VM Agency Group di Vincenzo Montanelli il trasporto del carro e nelle settimane scorse è stato allestito anche il restauro per il recupero delle parti strutturali vandalizzate. “Abbiamo dovuto riprenderlo da un momento difficile- racconta Vincenzo Montanelli-. Vandalizzato e anche abitato anche dai nomadi. Abbiamo dovuto riprenderlo dal punto di vista strutturale ma anche architettonico. E’ un carro che riproduce quello che i palermitani vorrebbero”.

Un lavoro durato un mese e che ha visto coinvolte circa quaranta persone tra maestranze, parte tecnica, ingegneri,, sotto la guida attenta dello scenografo Fabrizio Lupo. Inoltre sopra il carro è stato disposto un cavo di alimentazione aereo che  permetterà l’accensione delle luminarie. Queste saranno posizionate anche lungo tutto il Cassaro e che attraverseranno sin dal 10 luglio Monte di Pietà dove storicamente è collocata un’edicola votiva della Santuzza. 

Img 4936 2
Il sindaco di Palermo invita la cittadinanza dalle loro case a urlare “W Palermo e W Santa Rosalia”- Foto di Ambra Drago

“Viva Palermo e Santa Rosalia” e i giochi pirotecnici  sparati da cinque porticcioli

Il Festino è un appuntamento religioso ma anche amoroso. Santa Rosalia come ogni anno ha sottolineato il sindaco Leoluca Orlando invita a essere liberi dalla paura della peste in tutte le sue forme. ”L’unico modo per uscire dalla paura, ha dichiarato il sindaco- è aver cura di noi stessi, degli altri e dei diversi. Quest’anno cercheremo di avere cura di Santa Rosalia in una Palermo in movimento. Saranno forti i momenti religiosi in cattedrale, come forti sarà il momento dei fuochi offerti dall’autorità portuale, lanciati da cinque porti diversi ( Bandita, Sant’Erasmo, Acquasanta, Arenella e Mondello). Invito tutti nel giorno di passaggio dal 14 al 15 luglio a gridare “Viva Palermo e Santa Rosalia” anche se non saremo tutti insieme e se io non salirò come da tradizione sul carro”.

I momenti centrali di questa edizione  del Festino di Santa Rosalia

Il programma di questa 397esima edizione prevede diversi momenti dove saranno rispettati tutti gli elementi simbolici come ha voluto sottolineare l’assessore comunale alle Culture Mario Zito. Il via ufficiale il 10 luglio quando alle ore 17,00 suoneranno le campane della Cattedrale e dopo un’ora Mons. Filippo Sarullo celebrerà la Messa con il solenne rito di uscita dell’Urna argentea della Santa dalla Cappella.

Img 4935

I momenti centrali si svolgeranno nelle giornate del 14 e 15 luglio. Mercoledì 14 luglio alle ore 19,00 sul sagrato della Cattedrale alla presenza delle reliquie della Santa si celebreranno i Solenni Vespri Pontificali, presieduti dall’Arcivescovo Lorefice, alla presenza delle più alte cariche civili e militari. Al termine ci sarà il messaggio dell’Arcivescovo alla Città di Palermo. Alla mezzanotte dai cinque porticcioli nello stesso momento ci saranno venti minuti di esibizione di giochi pirotecnici in segno di ringraziamento alla Santa.

Mentre giovedì 15 luglio nel quale si festeggia la solennità del ritrovamento del corpo della Santa. Quest’anno alle ore 17,30, prima della messa sul Sagrato della Cattedrale, ci sarà il sorvolo dell’elicottero dell’esercito con la reliquia della Santa in segno di benedizione della Città. Al momento parteciperanno l’Arcivescovo e il Comandante del Comando Regione Militare Sud.

Festino di Santa Rosalia tra dirette streaming per i palermitani nel mondo

Per permettere a tutti, palermitani e non, di seguire gli eventi ci saranno delle dirette streaming. In particolare copriranno ( il 10 luglio alle ore 18,00 la Santa Messa, poi il 14 luglio alle ore 19,00 i Solenni Vespri e il 15 luglio alle ore 19,00 la S. Messa Pontificale. Previste anche due dirette televisive e poi sarà possibile seguire il tutto sulle pagine web: www.cattedrale.palermo.it e www.diocesipa.it e sulle pagine social: “cattedraledipalermo”, “diocesipalermo” e Santa Rosalia di Palermo”.

Festino Santa Rosalia, nessuna sfilata ma carro restituito alla città ultima modifica: 2021-07-09T09:46:07+02:00 da Ambra Drago

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x