I PALERMITANI RACCONTANO PALERMO

itPalermo

NATURA

“Riuscimmo al fin a riveder le stelle”: approvato lo stanziamento per il Fiume Oreto

Progetto Oreto approvato

Quei bagni nell’Oreto, di cui ci raccontavano i nonni, potrebbero non essere più un ricordo tanto lontano. Riuscimmo al fin a riveder le stelle: finalmente, approvato, dal Dirigente Generale dell’Assessorato regionale del territorio e dell’ambiente, lo stanziamento di quasi 6 milioni di euro per la riqualificazione del tratto urbano del Fiume Oreto, da Ponte Corleone alla foce!

Dalla foce alla fonte con Igor D’India …

Nel 2014 Igor D’India, celebre documentarista e videomaker palermitano (che ben conoscono i nostri lettori! Si veda “Signori e Signore, Igor D’India: da Palermo al mondo intero!”), decide di avventurarsi lungo l’intero corso del fiume e di risalirlo a piedi dalla foce alla fonte. E col suo video virale, “Oreto – The Urban Adeventure”, ha fatto riscoprire all’intera cittadinanza, sia gli annosi problemi che affliggono il fiume, sia i ricordi di un tempo che fu.

Oreto 2
Risalendo l’Oreto – PH Igor D’India

Controcorrente: il coinvolgimento degli stakeholder

Destare, e convogliare verso un unico obiettivo, gli interessi di diversi enti e istituzioni, locali e regionali, politiche e culturali, non è sempre cosa facile, non lo è stata nemmeno stavolta.

Eppure il comitato Salviamo l’Oreto, nato dal basso, sui social, Terradamare Coop Turistica, UpPalermo, Legambiente circolo mesogeo, WWF Sicilia Nord-Occidentale, Comitato Pioppo Comune, ARCI Link Monreale, ARCI Link Monreale, e Tu sei la città, tutti insieme riescono ad aggregare 25 diverse associazioni. Trovano anche il fondamentale supporto delle Istituzioni regionali e Comunali.

Di particolare importanza, fin dai primissimi momenti, il duraturo sostegno dell’Assessore Regionale al Territorio e Ambiente, Totò Cordaro e degli Assessori comunali all’urbanistica, ambiente e mobilità, Sergio Marino, prima e Giusto Catania, poi. Come pure il supporto del Consigliere Comunale Paolo Caracausi, Presidente della Terza Commissione Ambiente del Consiglio Comunale di Palermo.

Indispensabile e inestimabile è stato, inoltre, l’apporto tecnico-operativo degli Architetti, dall’Area Pianificazione ed Ambiente del comune di Palermo: Giovanni Sarta e Giuseppina Liuzzo.

Dai Movimenti Civici spontanei a “I Luoghi del Cuore”

Forti del rinato interesse cittadino nei confronti del nostro bacino fluviale, singoli cittadini, movimenti e comitati civici si sono messi in moto per far sì i riflettori venissero puntati sulle condizioni ambientali, e non solo, in cui il fiume Oreto versa da oltre 40 anni.

Col sostegno delle Istituzioni, e credendo fortemente nella possibilità di cambiare le cose e di realizzare un sogno, i Comitati e le Associazione per l’Oreto hanno proposto per 2 anni di fila (2018 e 2019) la candidatura del Fiume Oreto al Censimento promosso dal FAI. E alla fine ce l’hanno fatta! Ce l’abbiamo fatta tutti, grazie a loro!

Nel 2018 l’Oreto è risultato secondo nella Classifica de I Luoghi del Cuore del FAI. E ha ottenuto un riconoscimento di 65.000,00 euro per progetti di riqualificazione dell’intera area del parco fluviale.

75f85c78 6aa5 48d9 8c5e 473fca13e4a2
I Luoghi Del Cuore FAI – Classifica 2018 – IMG Salviamo l’Oreto

Tra rischi indicibili e traversie innumerevoli: l’approvazione dello stanziamento dei fondi per il Fiume Oreto

Lo step successivo è stato, quindi, l’avvio dell’iter di definizione e formalizzazione del “contratto di fiume”, ed il coinvolgimento dei Sindaci dei Comuni sul cui territorio scorre il fiume, Palermo, Altofonte, Monreale.

Attraverso l’attivazione di tavoli di confronto, l’invito a formulare proposte progettuali e l’organizzazione di eventi, un altro risultato è stato raggiunto. Per il “Progetto Oreto” si sono mobilitati gli Enti e le Istituzioni in grado di contribuire fattivamente alla progettazione degli interventi.

038f24c4 7a15 4bfd Ad85 5065536984a7

Ecco, allora, che Aziende, Proprietari Terrieri, Università, Studiosi, Storici, Appassionati, Amministrazioni Regionali, Comunali, Servizi e Uffici Territoriali, Istituzioni culturali, si sono ritrovati insieme a progettare per il Fiume Oreto un futuro che non fosse solo il ritorno ad un florido passato, ma l’integrale riqualificazione di un intero territorio nei suoi aspetti paesaggistici e floro-faunistici. Nonché la restituzione alla pubblica fruizione del Parco fluviale attraverso percorsi fisici e didattici che ci aiutino a riscoprirlo e risentirlo nostro.

E di nuovo, non è stato facile, ma nè la solita burocrazia, né la pandemia “hanno fermato l’amore di Palermo per il Fiume Oreto”. Si sono, però, dilatati i tempi di operatività, sia per l’impiego del contributo FAI, sia per la definizione di un più vasto progetto, a valere del PO-FESR 2014-2020. I che ha naturalmente determinato attacchi e rimostranze nei confronti di quei cittadini, associazioni, enti e istituzioni che, nonostante tutto, continuavano a lavorare “in sordina”.

La “Valle del fiume Oreto” diventa realtà?

70e6792cf91d8cf2f7a0b47f50f382d10129e791 Progetto Parco Urbano Oreto Palermo Jpg 11545 1529941349 5ee73c15ec06b

Eppure, come abbiamo appena evidenziato, i risultati, invero, c’erano già, magari non troppo visibili ai più: intanto il grande risultato, ottenuto col riconoscimento FAI, nel risvegliare l’interesse dell’Italia intera per il nostro Fiume, dopo 40 anni di silenzi. E poi già nel Dicembre dello scorso anno, L’ARTA, con D.D. G. 1223 del 23/12/2019, aveva ritenuto finanziabile – in prima battuta,  per un importo paria 6.812.000,00 euro.

Sentiero natura e interventi manutentivi

Con nuovo decreto, l’ARTA stabilisce uno stanziamento dei fondi pari a € 5.612.118,43, a valere dei fondi Po Fesr Sicilia 2014/2020, per il progetto dal titolo “VALLE DEL FIUME ORETO – SENTIERO NATURA ED INTERVENTI MANUTENTIVI”, già approvato dalla Giunta del Comune di Palermo.

5ff6d02c E56f 4996 9d29 6ea0cc1dfdce 5ee73d8943666
Valle del Fiume Oreto – Progetto – IMG Salviamo l’Oreto
218e3dba 322f 42d7 A82b 842abc5210d3
Valle del Fiume Oreto – Progetto – IMG Salviamo l’Oreto

Il Progetto prevede la realizzazione di interventi di infrastrutturazione verde che interessano il tratto che va dal Ponte Corleone alla foce del Fiume Oreto (esclusa): il ripristino ambientale e delle condizioni di legittimità dei siti, con interventi che vanno dalla rimozione discariche di inerti e di rifiuti urbani alla demolizione di fabbricati abusivi, fino alla creazione di infrastrutture per la fruizione della Zona di Conservazione Speciale.

A questi interventi si connettono le proposte progettuali da finanziare con i fondi FAI. Ovvero l’istituzione de:

Il Punto D’osservazione e Acquario Fluviale Sul S. Elia e dei Sentieri Didattici

Definiti nell’idea progettuale per la fruizione del Parco del Fiume Oreto elaborata dagli Architetti Giuseppe Castellese e Rosario Favitta per il Comitato Promotore per il Contratto di Fiume e di Costa Oreto.

Punto Osservazione
Punto D’osservazione E Acquario Fluviale Sul S. Elia – PH Salviamo l’Oreto

Dunque, al Punto D’osservazione E Acquario Fluviale Sul S. Elia , si aggiungerebbero I Sentieri Didttici di FIUMELATO DI MECCINI (Altofonte – Medio corso dell’Oreto), FONTANA LUPO (Monreale), e PRESA SANTA CATERINA (Palermo).

Rispetto ai sentieri, l’idea Progettuale prevede anche la manutenzione e il ripristino della ripisilva e la creazione di “corridoi ecologici”, la messa in sicurezza del percorso attraverso la selciatura, la cordonatura, nonché il drenaggio delle acque; inoltre è prevista la creazione di staccionate e ancoraggi per funi nei tratti più difficili, la collocazione di cestini per i rifiuti, la realizzazione di piccoli ponticelli in legno per l’attraversamento, e la posa di segnaletica didattica e direzionale.

Santa Caterina
PRESA SANTA CATERINA (Sentiero Didattico Palermo) – IMG Salviamo l’Oreto

Eppur si muove…

Dunque, col Decreto di D.D.G. n. 524 del 09/06/2020, l’ARTA ci dà la speranza di credere che le attività e le procedure per l’attuazione degli interventi sul Fiume Oreto non si siano “sprofondate nelle sabbie mobili” della burocrazia e dell’inerzia degli stakeholder.

Sebbene si tratti ancora dell’approvazione della graduatoria provvisoria, viene, tuttavia, riconosciuta l’assoluta rilevanza paesaggistico-ambientale e sociale che il Fiume Oreto ha. Non solo da e per i cittadini dei territori che insistono sul suo corso, ma da e per l’intera Regione Siciliana.

Si dà anche avvio a quelle attività di presentazione di eventuali osservazioni e di rimodulazione e/o progettazione esecutiva che ci fanno “vedere la luce in fondo al tunnel”, che ci fanno vedere più vicina la fase attuativa dei lavori e la realizzazione del sogno di veder restituito a noi tutti il nostro fiume. La pubblicazione del D.D.G. sarà anche di rassicurazione per quegli “sfiduciati” che non credevano più nell’impegno continuativamente profuso da Cittadini, Comitati, Istituzioni. Prova del fatto che il lavoro congiunto di cittadinanza e istituzioni, prosegue e produce risultati, anche in contesti difficili e nonostante contingenze impossibili. Il nostro grazie a quanti renderanno il nostro sogno realtà!

…e non si ferma!

Il Fiume Oreto è nuovamente candidato Luogo del Cuore dei Palermitani per il 2020. Il Comitato Salviamo l’Oreto lo ripropone anche quest’anno tra “I luoghi del Cuore 2020”, così da mantenere alta l’attenzione sul fiume e, puntando ad ulteriori finanziamenti, sperare di implementare quanto già progettato, o intervenire su altri siti lungo il fiume meritevoli di rivalutazione.

Senza Nome
FAI – I Luoghi del cuore – Fiume Oreto – PH FAI

Questo il link per il voto https://www.fondoambiente.it/luoghi/fiume-oreto?ldc.

“Riuscimmo al fin a riveder le stelle”: approvato lo stanziamento per il Fiume Oreto ultima modifica: 2020-06-15T15:16:06+02:00 da Valentina Bucchieri
To Top