I PALERMITANI RACCONTANO PALERMO

itPalermo

EVENTI

Max Gazzè e il concerto con le misure anti covid

Concerto E Murales

#scendoinpalco Tour2020 è il titolo del tour di Max Gazzè, inaugurato il 2 Luglio e che terminerà il 26 Settembre. La prima tappa siciliana, Bagheria, ha visto il trionfo della professionalità organizzativa di GoMad e la collaborazione del pubblico, oltre la bravura del cantautore romano. Max Gazzè e il concerto con le misure anti covid sono stati un successo.

Il concerto e le misure anti covid

Si è concluso domenica il mini tour siciliano (Bagheria, Ragusa e Zafferana Etnea) di Max Gazzè che ha visto la presenza di numerosi spettatori. Durante la prima tappa la parola d’ordine è stata: rispetto. Rispetto delle norme anti covid, messe in atto dal gentilissimo e professionale staff organizzativo, e rispetto dell’altro. Varchi di accesso per la misurazione della temperatura e per evitare assembramenti. Mascherine sempre indossate sia dagli addetti alla sicurezza sia dal pubblico e anche tra congiunti una sedia vuota come distanziamento. Mille posti a sedere, meno di quanti ne avrebbe potuto accogliere la piazza, ma in linea con le disposizioni vigenti anti covid. La location scelta è stata Piazza Stazione, adiacente alla stazione ferroviaria di Bagheria che ha permesso di promuovere il concetto di ecosostenibilità tramite l’utilizzo del treno. Previsti infatti due treni speciali, destinazione Palermo, che riconducevano gli spettatori verso il capoluogo siciliano.

Persone In Piedi
Il pubblico entusiasta – Ph. Eleonora Di Trapani

Max Gazzè e il pubblico

Gli spettatori, desiderosi di immergersi nelle sonorità del cantautore, sono stati coinvolti nelle collaborazioni, passate e recenti, e in progetti musicali sperimentali. #scendoinpalco Tour2020 è stato pensato e ideato per le nuove modalltà di fruizione, seduti con la mascherina, riproponendo brani più “filosofici”, espressione di un profondo studio da parte di Max Gazzè, come Raduni ovali e Gli anni senza un Dio. Un mix tra dialogo e musica che ha coinvolto il pubblico che si è infiammato con i titoli più famosi, come Sotto casa, Solito sesso e Cara Valentina. I partecipanti allo show, inizialmente composti e ligi alle regole da seguire per la fruizione del concerto, si sono scatenati e, pur rimanendo al posto assegnato, hanno saltato e cantato facendo surriscaldare la temperatura di Piazza Stazione. Infine, la simpatia di Max Gazzè: le battute sullo sfincione, che ancora non ha digerito, sull’umidità, sul caldo e sulla nota sbagliata.

La musica può fare

Max Gazzè e l’organizzazione della GoMad Concerti, Puntoeacapo Concerti e OTRlive hanno dimostrato che La musica può fare tantissimo: portare buon umore, dare gioia, far riflettere, mettere in pausa la quotidianità per vivere momenti magici. E, nonostante il covid e tutto quello che questo comporta, la musica dimostra che la gente può divertirsi “sballandosi” in maniera sana e senza infrangere le regole. Infine, da non dimenticare l’opera di street art di Mirko Loste, visibile alla sinistra del palcoscenico, per la riqualificazione e valorizzazione dell’area di Piazza Stazione e che si inserisce nel filo conduttore della prima edizione del GoGreen – Music & Art. Quest’ultimo è un progetto che promuove la mobilità sostenibile: biciclette, treni e auto elettriche diventano i nuovi mezzi di trasporto per godere di un concerto all’aria aperta. Il concerto di Max Gazzè che ha seguito le norme anti covid, con mascherine annesse, dunque, è stato un gran successo.

Max Gazzè e il concerto con le misure anti covid ultima modifica: 2020-08-27T13:06:57+02:00 da Eleonora Di Trapani
To Top