I PALERMITANI RACCONTANO PALERMO

itPalermo

CUCINA TRADIZIONALE

Il sapore della semplicità si chiama “pasta con la zucchina fritta”

Il sapore della semplicità

La semplicità di questa pasta è evidente, gli ingredienti sono pochissimi ma il risultato finale è ottimo, da leccarsi i baffi. E’ uno dei miei primi preferiti in estate. Tipico piatto palermitano, diffuso su tutto il territorio, prevede poche semplici regole da rispettare per ottenere il massimo risultato. Anche questa volta la protagonista è la zucchina. In Sicilia viene utilizzata moltissimo perché ingrediente povero ma versatile. In questo caso, il sapore della semplicità si chiama pasta con la zucchina fritta.

Detto siciliano sulla zucchina

Un detto siciliano recita: Ri sali miticcinni na visazza, cunzala comu voi: sempri cucuzza è! (di sale ce ne puoi mettere una bisaccia, condiscila come vuoi: è sempre zucca!) Il proverbio si riferisce sia a cibi particolarmente poveri sia, metaforicamente, a persone che risultano spesso di scarso pregio e a situazioni difficilmente migliorabili. Viene citata la zucchina perché alimento che, seppur cucinato in vari modi, rimane povero. Facendo riferimento a questa ricetta, la semplicità è resa ricca dalla cura della preparazione, oltre che alla qualità del prodotto (ringrazio L’Orto fresco di Lo Muto Giuseppe). Il sapore della semplicità si chiama pasta con la zucchina fritta.

Gli ingredienti della semplicità

Quando vado al banco della verdura chiedo “la zucchina da friggere” (cucuzza pi friiri).  E’ inequivocabile! Una zucchina dal colore verde pallido lunga tra i 40 e i 50 cm. Come per tutte le cose semplici la differenza la fanno i dettagli apparentemente insignificanti. La zucchina prima deve essere mondata, in realtà la tradizione vuole che la buccia venga raschiata con un coltello in modo da non eliminare troppa polpa che costituisce la parte dolce dell’ortaggio. Dopo bisogna tagliarla a fette non troppo sottili. Al momento della frittura, non bisogna farle scurire troppo, ma renderle di un colore oro invecchiato. La pasta consigliata da utilizzare sono gli spaghetti, conditi con le zucchine e l’olio in cui queste vengono fritte. In aggiunta pepe nero macinato al momento, qualche foglia di menta fresca o basilico e una spolverata di caciocavallo o di pecorino. Se l’ho in casa, prediligo la ricotta salata.

Il sapore della semplicità si chiama “pasta con la zucchina fritta” ultima modifica: 2020-07-07T16:15:52+02:00 da Eleonora Di Trapani
To Top