itPalermo

COSA FACCIAMO COSA VEDERE CULTURA

Gratteri, al via la XV edizione del Festival di Musica Antica

Res Exetensa Ed Ensemble Ferrabosco

Tutto pronto per la quindicesima edizione del Festival di Musica Antica di Gratteri comune siciliano nel cuore del Parco delle Madonie. L’evento si terrà dal 24 agosto al 5 settembre nell’atrio di piazza Monumento. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione MusicaMente di Palermo in collaborazione con il  Comune ed il sostegno dell’assessorato regionale al Turismo ed il ministero per i Beni Culturali. 

Il Festival di Musica Antica di Gratteri sposa la promozione del territorio 

 “La scelta culturale – raccontano Cinzia Guarino, presidente dell’associazione MusicaMente di Palermo e Paolo Rigano, direttore artistico, è quella di coniugare musica di qualità e promozione del territorio. Un percorso che offre l’opportunità di ascoltare ed apprezzare alcune tra le più belle partiture di musica antica e di conoscere e riscoprire luoghi storici e suggestivi del parco delle Madonie”.  

E tra i monumenti ci sono la trecentesca Matrice Vecchia, costruita per volere della nobile famiglia Ventimiglia. L’indimenticabile convento della chiesa intitolata a Santa Maria del Gesù che oggi è sede del Comune. E poi i boschi e gli incantevoli panorami sul mare, che rendono il paese di Gratteri un luogo tutto da scoprire. 

Image
Organizzatrice in collaborazione con il Comune della manifestazione- Foto fornita dall’Ufficio Stampa

La serata d’apertura il 24 agosto nell’atrio di piazza Monumento 

 Il Festival prenderà il via con lo spettacolo “Dancing Bass- danzare il basso”, organizzato in collaborazione con Puglia Sounds, che  vede insieme la ballerina Elisa Barucchieri della compagnia Res Extensa e l’ensemble I Ferrabosco. 

 È uno spettacolo che mette insieme le tante invenzioni musicali del barocco, dove un pensiero che lega il suono alla parola poetica in modi nuovi. Un racconto in musica, non solo sul palcoscenico vero e proprio dell’opera, ma anche nei generi extra teatrali. Basti pensare alla cantata soprattutto, e si estende persino alle musiche senza testo, ai generi strumentali e alla danza.

Gli spettatori potranno apprezzare Elisa Barrucchieri, ballerina e coreografa, sorella dell’attrice Elena Sofia Ricci. La Barrucchieri ha studiato danza contemporanea, improvvisazione e coreografia con insegnanti quali Andrea Olsen, Penny Capbell e Peter Schmitz. Fondatrice e direttrice artistica di ResExtensa, compagnia di danza capofila di una residenza nel progetto Teatri Abitati. È nel consiglio direttivo AIDAP –AGIS nazionale. Ma anche l’ensemble composto da Vanni Rota al violino, Luciana Elizondo e Gioacchino De Padova alla viola da gamba. Insieme a Giuseppe Petrella alla chitarra barocca e Silvio Natoli alla tiorba. Le sorprese per gli appassionati e i curiosi non finiscono. Infatti il Festival prosegue con altre tre serate che inizieranno sempre alle ore 21,00. 

Barucchieri
La ballerina Elisa Barucchieri della compagnia Res Extensa- Foto fornita dall’ufficio stampa

Il programma del Festival di Musica Antica di Gratteri 

Il 31 agosto  si tiene il  concerto dell’ensemble Festa Rustica, composto dal flautista Giorgio Matteoli, dall’oboista Fabio D’Onofrio, da Maurizio Salemi al violoncello barocco e Luca Ambrosio alclavicembalo. Il titolo del concerto sarà “Europa Barocca. I gusti riuniti”  prevede un programma che ruoterà attorno alle musiche di Jacques- Christophe Naudot, Domenico Scarlatti, Georg Philipp Telemann, Francesco Geminiani e Antonio Vivaldi.

L’indomani il programma prevede il concerto di Tiziano Bagnati alla tiorba e Paolo Rigano alla chitarra barocca, intitolato “Caratteri e visioni”. Si tratta di una serie di composizioni che mettono in luce le caratteristiche di questi strumenti. Il tutto attraveso le musiche di Kapsberger, Foscarini, Corbetta, Sanz, Falconieri, e Stradella. Tiziano Bagnati, liutista dell’Accademia Bizantina. Lui sarà ospite al Festival di Musica Antica di Gratteri dopo il aver ricevuto il premio Gramophone Awards 2021. 

La serata di chiusura affidata al concerto “Canti ed Incanti” 

Il 5 settembre è prevista la serata conclusiva della manifestazione. A mettere il sigillo definitivo a un Festival che ormai è diventato patrimonio di Gratteri, il concerto “Canti ed Incanti” . Un momento che vedrà l’Arianna Art Ensemble insieme al cornettista di fama internazionale Andrea Inghisciano. Per chi non lo sapesse Inghisciano studia tromba con Marco Nesi e jazz con Mauro Grossi all’Istituto Musicale Pareggiato “P. Mascagni” di Livorno. Poi  scopre il cornetto e studia con Bruce Dickey prima al Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza, poi alla Schola Cantorum Basiliensis. Qui ottiene il Master in Performance Alte Musik.  

All’attività concertistica quella di costruttore di cornetti.  Invece  compongono  l’Arianna Art Ensemble, Alessandro Nasello al flauto dolce e dulciane, Paolo Rigano all’arciliuto e alla chitarra barocca, Marco Lo Cicero al violone e Cinzia Guarino all’organo e clavicembalo. “Canti e Incanti” è un viaggio nel mondo musicale italiano tra il ‘500, il ‘600 e la nascita del Recitar Cantando. 

L’ingresso alle serate prevede il costo di 1 euro, su prenotazione. 

Gratteri, al via la XV edizione del Festival di Musica Antica ultima modifica: 2021-08-24T18:05:42+02:00 da Ambra Drago

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x