I PALERMITANI RACCONTANO PALERMO

itPalermo

EVENTI FESTE E SAGRE

Educarnival torna a Palermo, al via l’edizione 2019

Educarnival

Educarnival ha coinvolto quest’anno cinquemila studenti, quattro corsi e tre piazze. La manifestazione, giunta alla quinta edizione, ha già preso il via sabato 23 febbraio presso il liceo classico Vittorio Emanuele II in aula magna. Il cuore dell’evento, tuttavia, in concomitanza con i giorni caldi della festività carnascialesco, sarà i primi di marzo. Il programma è stato presentato a Palazzo delle Aquile all’inaugurazione, ma vediamo maggiormente nel dettaglio di cosa si tratta.

Il progetto

Educarnival è un progetto promosso dall’Ufficio Scolastico Regionale, dal Comune di Palermo e dal Cral Istruzione (Associazione docenti e personale non docente delle scuole pubbliche della Regione Sicilia). La manifestazione, che coinvolge le scuole di tutto il territorio, promuove iniziative culturali e ludiche organizzate dagli studenti stessi. Nel corso dell’evento si susseguono visite guidate, rappresentazioni teatrali, laboratori didattici ed inedite esposizioni. Il tema dell’edizione di quest’anno è “Educhiamo all’ambiente giocando con l’arte“. Obiettivo del progetto, infatti, è far concentrare i partecipanti sul gioco, sul rispetto dell’ambiente, sull’importanza della corretta alimentazione e sulla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, materiale e immateriale, nonché sul mirare all’incremento del turismo sostenibile. Filo conduttore, come ogni anno, sarà la ricchezza della diversità culturale.

Con questa manifestazione Palermo si conferma essere una ‘comunità’ – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando a margine dell’evento di presentazione – una comunità che rispetta la persona, che accoglie i diversi e che fa anche di un’iniziativa come il Carnevale una straordinaria occasione di conferma di un percorso culturale e di una visione. Grazie all’impegno della Scuola, il Carnevale non è più soltanto un divertimento e uno spettacolo, ma diventa crescita culturale e riscoperta della storia della nostra città, per fare scuola anche fuori dalla scuola“.

Il programma di Educarnival 2019

Educarnival 2019 interesserà via Cavour, via Roma, via Maqueda, corso Vittorio Emanuele e le piazze Villena, Verdi e del Parlamento. Dopo la giornata inaugurale di sabato 23 febbraio, si ripartirà giorno 1 marzo. Il primo venerdì del mese, nonché i due giorni a seguire, saranno ricchi di impegni. Nelle mattinate sono previste, per chiunque volesse, visite guidate a partire da piazza Verdi. In questa stessa sede, nel corso delle giornate, si svolgeranno laboratori didattici di diverso genere e giochi sportivi e non solo. Tanta attesa, invece, per l’evento di sabato 2 marzo: un inedito campionato di cucina e sala, in programma presso lo storico refettorio del Convitto “Giovanni Falcone”. Il centro Conca d’Oro, nel frattempo, ospiterà esibizioni musicali e di danza.

Nella giornata di domenica i prodotti realizzati da studenti e non solo daranno mostra di sé. I carri e le maschere, realizzati con mezzi poveri come la cartapesta per non gravare sull’ambiente, sfileranno per le vie del centro storico. Il corteo partirà alle 15.00 dalla piazza del Parlamento. Percorsa la via Vittorio Emanuele gli studenti svolteranno a sinistra per percorrere la via Maqueda fino a piazza Verdi, da qui imboccheranno via Cavour fino alla via Roma. Giunti in corso Vittorio Emanuele, risaliranno fino ai Quattro Canti per poi percorrere nuovamente la via Maqueda. La passeggiata terminerà a piazza Verdi. I più piccoli, invece, sfileranno dal sagrato della Cattedrale fino a giungere anch’essi a fronte del Teatro Massimo.

Il programma degli appuntamenti potrà, ad ogni modo, essere seguito attraverso la nuovissima applicazione messa a disposizione degli utenti oppure sulla pagina Facebook di Educarnival.

Educarnival

Le maschere che sfileranno

Il premio “Maschera 2019” è stato assegnato al liceo Artistico Eustacchio Catalano. Il costume vincente è quello di “Massimina”, ispirato al tetto del Teatro Massimo. Tra le creazioni più belle, anche quella che rappresenta “Il mercato del Capo“, realizzata dall’istituto Capuana. Vincitori anche gli studenti del liceo Kiyhoara Parlatore, con la maschera intitolata “Abito con aquila”. Per quanto riguarda i carri nota di merito all’istituto Catalano con “La Sicilia va in Scena“. Rispettivamente al secondo e terzo posto si sono posizionati, invece, il Crispi con “Il carretto siciliano” e  il Kiyhoara Parlatore con “Il libro“. Ad aprire la sfilata sarà il personaggio di Franca Florio, interpretato dalla studentessa Roberta Caruso. La giovane indosserà una fedele copia di un abito della baronessa, conservato a Palazzo Pitti. Uno spettacolo imperdibile, creato dai palermitani per i palermitani.

Educarnival torna a Palermo, al via l’edizione 2019 ultima modifica: 2019-02-28T14:52:47+01:00 da Chiara Ferrara
To Top