Dietweek, l'idea imprenditoriale figlia della pandemia - itPalermo

itPalermo

NEWS

Dietweek, l’idea imprenditoriale figlia della pandemia

Dietweek Cordaro Musumeci (1)

Due imprenditori palermitani che appartengono alle categorie più duramente messe alla prova dalla pandemia, non si sono lasciati abbattere. Anzi hanno rilanciato la posta in gioco, hanno mescolato le loro abilità, i loro spazi e le loro passioni e così è nata una nuova attività imprenditoriale innovativa e promettente. Da pochissimi mesi ha aperto a Palermo Dietweek, l’idea è quella di portare direttamente a casa una dieta personalizzata equilibrata ma anche gourmet.

Chi sono i due imprenditori

Manfredi è titolare di una palestra, Claudio è gestore di pub-ristorante, in pieno centro storico e sono loro due che hanno pensato al primo delivery made in Sicily che permette al consumatore di ordinare per l’intera settimana una dieta bilanciata. I piatti, basati sulla dieta mediterranea pensano anche alla valorizzazione dell’agricoltura siciliana. La consegna settimanale della dieta è possibile grazie a un particolare processo di confezionamento, senza l’utilizzo di additivi chimici o conservanti, che permette la conservazione del cibo anche oltre sette giorni. Alla consegna, il cliente riceverà, in un’unica soluzione, una box con i pasti scelti per l’intera settimana.

Su cosa si fonda Dietweek

Una dieta personalizzata secondo i propri gusti ed esigenze, senza l’impegno di fare la spesa. «Una delle prime cause di abbandono di una dieta sono la tristezza dei piatti sempre uguali – spiegano i due imprenditori – e la noia di fare la spesa e cucinare. Noi cerchiamo di ovviare e proponiamo piatti gustosi con ingredienti diversi e scelti insieme al consumatore. Poi c’è la consegna settimanale, così seguire la dieta è semplice».

Dietweek 03 1
I box realizzati dai due imprenditori

La storia dei due imprenditori

Claudio Cordaro, classe ’88, figlio di piccoli imprenditori nel settore dell’intrattenimento, dopo aver lavorato per dieci anni nel cinema di famiglia. Decide poi di gestire il pub-ristorante Mug, insieme ad alcuni amici. Manfredi Musumeci, classe ’86, è invece uno sportivo con successi a pallanuoto e negli sport acquatici; nel 2014 apre un box di CrossFit portando avanti l’idea che la salute fisica non può prescindere da una corretta alimentazione.

L’incontro e la nascita di Dietweek

L’incontro tra i due e l’unione delle rispettive competenze, porterà alla nascita di Dietweek, nato lo scorso novembre. Al progetto collaborano due figure essenziali all’interno del team: Alessandra Messina, chef delle ricette, e il dottore Francesco Ardizzone, nutrizionista della startup. I piatti vengono studiati e preparati dalla squadra dietro i fornelli della cucina del locale Mug di piazzetta della Canna. Da lì vengono distribuiti in tutta la città. Ogni piatto è pensato con creatività dalla giovanissima chef, Alessandra Messina, classe ’93. Già cuoca in diversi ristoranti, da Ustica a Palermo, e cuoca di bordo nel mondo della nautica e dei charter.

Come funziona

Ordinare è semplice. Collegandosi al sito www.dietweek.it è possibile scegliere tra le diete basic, pro e su misura. Di lì, poi la scelta dei piatti, pranzo, cena o entrambi. L’acquisto su carrello e la consegna a domicilio con il menù scelto per tutta la settimana. Tre le varianti pranzo e cena, solo pranzo o solo cena. A tre mesi dal lancio, sono già diversi i clienti ormai fidelizzati al marchio. «Volevamo semplicemente portare in città un’idea innovativa di ristorazione unita allo star bene a tavola- spiegano-. L’idea è semplice, ma è anche una grande scommessa. Partita proprio dalla nostra città ma stiamo pensando di allargarci ad altre città perché c’è stata una grande richiesta».

Dietweek, l’idea imprenditoriale figlia della pandemia ultima modifica: 2021-03-15T14:39:37+01:00 da Alessia Rotolo

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x