"Cotti in fragranza", nuove attrezzature per i detenuti - itPalermo

itPalermo

ASSOCIAZIONI

“Cotti in fragranza”, nuove attrezzature per i detenuti

Donazione attrezzature a "Cotti in Fragranza"

“Cotti in fragranza” compie cinque anni a giugno ma il regalo è arrivato in anticipo. Sono stati donati all’IPM Malaspina dall’Ufficio Speciale del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale della Regione siciliana, un nuovo forno e un’impastatrice professionale a bracci tuffanti. Due tipi di attrezzature che faranno la differenza per Cotti in fragranza, il laboratorio di prodotti da forno che coinvolge giovani detenuti ed ex detenuti.

La donazione di attrezzature che permetterà di aumentare la produzione

Una donazione di nuove attrezzature che permetterà all’impresa sociale di ampliare la propria capacità produttiva. Diversificandola e aumentandone la sostenibilità. «Le attrezzature donate ci consentiranno in piena autonomia la produzione di prodotti ad alta lievitazione come colombe e panettoni. Ampliando dunque la gamma dei prodotti del marchio Cotti in Fragranza e permettendo ai nostri colleghi l’acquisizione di competenze specifiche di alto livello». Commenta Lucia Lauro, responsabile del progetto insieme a Nadia Lodato. «Il supporto dell’Ufficio del Garante Regionale – aggiunge – è per la nostra impresa sociale un importante segnale di riconoscimento. Per il lavoro che da anni e senza sosta portiamo avanti all’interno dell’IPM Malaspina. E che ha come obiettivo la definizione di percorsi professionali stabili e concreti per i nostri giovani colleghi. Vogliamo ringraziare tutto lo staff dell’Ufficio del Garante per averci sostenuto».

Impastatrice
L’impastatrice donata al carcere Malaspina

A finanziare l’acquisto il Garante dei diritti dei detenuti

«L’Ufficio Speciale del Garante dei diritti dei detenuti ha tra i suoi obiettivi principali quello di contribuire – sottolinea il Garante, Professor Giovanni Fiandaca-. Eventualmente anche con risorse proprie, a promuovere o realizzare iniziative culturali, formative o lavorative. Volte a perseguire l’obiettivo costituzionale della riabilitazione e del reinserimento sociale degli autori di reato». «L’importanza di un tale obiettivo chiarisce è ancora più evidente nel campi della criminalità minorile. Trattandosi di intervenire in aiuto di persone maggiormente suscettibili di beneficiare di trattamenti idonei a migliorare la personalità complessiva. E a riorientare i valori di riferimento e lo stile di vita. È proprio allo scopo di agevolare il raggiungimento della predetta finalità che l’Ufficio del Garante ha ritenuto opportuno finanziare l’acquisto di un forno e di una impastatrice. Attrezzature destinate a potenziare le apparecchiature in dotazione del laboratorio di pasticceria già operante all’interno dell’istituto Malaspina».

La soddisfazione della direttrice del Malaspina

Soddisfazione anche nelle parole della direttrice dell’I.P.M. Malaspina, dottoressa Clara Pangaro: «La convenzione con l’Ufficio Regionale del Garante dei detenuti aggiunge un importante tassello nel costante lavoro in cui da tempo è impegnato l’Istituto Penale per i Minorenni di Palermo. E cioè il potenziamento del tessuto di connessioni e di collaborazione tra le diverse realtà istituzionali del territorio. È fondamentale inoltre che il tempo del carcere costituisca un momento trasformativo per i ragazzi ospiti e il progetto “Cotti in fragranza”. Con la sua attenzione alla dimensione educativa, ai bisogni di formazione e di lavoro, risponde a un modello di operatività. In cui i giovani sono protagonisti attivi del proprio percorso di cambiamento e di crescita».

“Cotti in fragranza”, nuove attrezzature per i detenuti ultima modifica: 2021-03-03T09:03:00+01:00 da Alessia Rotolo

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Katia Stranges

Bella iniziativa 🙂

To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x